mercoledì 23 novembre 2016

Giapponese lezione 83: E’ possibile che.. Non è possibile che…


Per tradurre questo tipo di frase usiamo il sostantivo (はず), solitamente scritto in hiragana, che significa: possibile, (dovrebbe essere) possibile, (potrebbe essere) possibile, etc. In italiano queste frasi si presentano in congiuntivo.

Quando sono abbastanza sicuro di aver fatto una certa azione, uso la costruzione con il  verbo della frase secondaria che detta il tempo a cui aggiungo はずです.

E’ possibile che + Verbo.                                                     Verbo+ はずです。

Ad esempio se mi riferisco ad un evento passato:
E’ possibile che l’abbia messo li.                                         そこに置いたはずです。


Se invece voglio porre l’enfasi su una cosa impossibile, basta usare il negativo di はず:

Non è possibile che + Verbo.                                                           Verbo+ はずがない。
Non è possibile che + Verbo.                                                           Verbo+ はずはない。

Non è possibile che dica una bugia.             彼がうそを言うはずはない。

Ed ecco un esempio con la forma volitiva:
E’ impossibile che sia occupato.                  彼が忙しいはずはないだろう。

Nessun commento:

Posta un commento