venerdì 18 dicembre 2015

Giapponese (lezione 65): Provare a fare qualcosa

Provare, fare uno sforzo ように


Quando si prova a fare qualcosa , quando si fa uno sforzo per fare qualcosa, si può usare la costruzione  ように+する. Il verbo che si vuole provare va in jisho kei, a cui segue ように e するconiugato a seconda del caso.

Provare a + Verbo.                                        Verbo Jishokei+ようにする。

Da ora prova a venire più in fretta.                これからはもっと早く来るようにしてください。
Prova a venire più in fretta.                           もっと早く来るようにしてください。

Provare a fare un’azione

Vediamo un’altra costruzione analoga, ma il cui significato principale è “volere”, infatti la avevo inserita anche nella lezione relativa al verbo volere. Si usa la Tekei del verbo da “ provare” seguita dal verbo みる/みます (da non confondere col verbo 見る), coniugato a seconda del caso.

Provare a + Verbo.                                                    Verbo Tekei + みる。

Consideriamo il seguente esempio:

Voglio provare a vedere una tua foto.                     私はあなたの写真を見てみたい。

Come potrete notare suona male in italiano, per cui si può tradurre semplicemente come “Voglio vedere una tua foto”.

Altri esempi:
Dove vorresti andare in Giappone?                        日本のどこに行ってみたいですか。
Vorrei mangiare.                                                     食べてみます。
Voglio provare ad usare questo prodotto nuovo.    この新製品(しんせいひん)使(つか)ってみる

Giapponese (lezione 64): Modi di fare

Modi di fare: come…?
Vediamo come tradurre una domanda con la quale chiedere come fare una certa azione. Prendiamo ad esempio la frase “Come leggi questo Kanji?“. Il verbo va declinato in Masukei, e aggiungiamo かたは何でしょうか. La costruzione quindi sarà:

                                               Verbo Masukei+かた+は+何+でしょうか。


Come leggi questo Kanji?                                            この漢字の読みかたは何でしょうか。

giovedì 10 dicembre 2015

Giapponese (lezione 63): Facile o difficile da fare やすい e にくい



Esiste una costruzione tipica dei verbi per indicare quando è facile o difficile da fare. Ad esempio: “è facile da capire” oppure “il kanji è difficile da leggere”, e così via. Alcuni testi la trattano come una vera e propria forma dei verbi.

Per la costruzione si parte dalla base B2 utilizzata per la masu kei e si aggiunge:
  • やすい per “è facile da…”;
  • にくい per “è difficile da….”.

Esempi:
Facile da mangiare.                たべ やすい
Difficile da mangiare.            たべ にくい
Facile da capire.                     わかり やすい
Difficile da capire.                  わかり にくい


 Tabella riepilogativa:
 


Base di partenza B2
Facile da
Difficile da
食べる   たべる Mangiare
食べ
食べやすい
食べにくい
話す   はなす Parlare
話し
話しやすい
話しにくい
歩く   あるく Camminare
歩き
歩きやすい
歩きにくい
泳ぐ   およぐ Nuotare
泳ぎ
泳ぎやすい
泳ぎにくい
呼ぶ   よぶ  Chiamare
呼び
呼びやすい
呼びにくい
読む   よむ  Leggere
読み
読みやすい
読みにくい
死ぬ   しぬ    Morire
死に
死にやすい
死ににくい
作る   つくる Fare
作り
作りやすい
作りにくい
待つ   まつ  Aspettare
待ち
待ちやすい
待ちにくい
洗う   あらう Lavare
洗い
洗いやすい
洗いにくい








 

mercoledì 9 dicembre 2015

Giapponese (lezione 62): Diventare


Abbiamo diversi modi per esprimere il verbo “diventare”, “divenire”, o anche “farsi”. 

  • Uso del verbo del verbo なる (forma corteseなります) significa diventare, ma in senso naturale senza alcuno sforzo particolare o intervento apposito per mutare lo stato di cose.

  • Uso del verbo する che ha sempre il significato di divenire, ma con qualche evento che ha causato il cambiamento.
  •          Uso della forma in tekei + verbo 来る (くる).
     
     
なる/なります

L’uso è abbastanza semplice. Per i nomi e per gli Na aggettivi basta aggiungere dopo di essi になります, mentre per gli I-aggettivi si aggiunge くなります. Oppure, detta in altro modo, si rendono gli aggettivi avverbi e si aggiunge なります. Spesso accoppiato a なります si trova il verbo だんだん che significa gradualmente. Da tenere presente che il verbo giapponese non è transitivo come quello italiano.
Vediamo lo schema sintattico, riferito al presente cortese:

Diventare+ Nome.                                     Nome+になります
E’ diventato notte.                                      夜になりました。
Diventiamo amici.                                      友達になりましょう。
Mio fratello è diventato un maestro.          兄は先生になりました。 
Takashi è diventato avvocato.                    たかしは弁護士(べんごし)になりました。 
Diventa piovoso.                                        雨になります。
Voglio diventare un medico.                      医 者に なりたい。
Michiko è diventata la moglie di Ichiro.  みちこさんはいちろの(おく)さんになりました。


Si usa anche per l’arrivo delle stagioni, ad esempio “è arrivato l’inverno” lo traduciamo con: 冬になりました。


Diventare + NaAggettivo.                        NaAggettivo+になります

Sono diventato sano ( sono guarito).          げんきになりました。
Gradualmente diventerai bravo.                  段々上手になるよ。
Diventò tranquillo.                                       静かになりました。


Diventare + I-Aggettivo.                          I-Aggettivo+くなります

Si fa freddo.                                                 寒くなります。
E’ diventato freddo.                                      寒くなりました。 
Il cane diventa grande.                                犬は大きくなる。 
La borsa è diventata leggera.                       (かばん)(かる)くなりました。
Tanaka sta crescendo.                                 田中ちゃんは大きくなっています。
Vediamo un esempio un po’ più articolato. Nello specifico riportiamo una frase di tipo causale in forma Tekei:

Scusa per il ritardo della risposta. 返事が遅くなってごめんなさい。

する/します

Se utilizziamo する/します, il senso cambia come abbiamo detto all’inizio, perché implica un cambiamento dovuto a qualche fatto che lo ha generato. Può anche essere tradotto  con “far diventare” o “rendere”.
Diventare+ Nome.                                        Nome+にします
Diventare + NaAggettivo.                            NaAggettivo+にします
Diventare + I-Aggettivo.                              I-Aggettivo+くします



Uso della forma in tekei + verbo 来る
Il verbo来る (pronuncia くる) è un verbo irregolare il cui significato è “venire”. Associato alla tekei può assumere il significato di diventare.

X diventa aggettivo.                                                 X+I-aggettivo Tekei +来る

Questo libro è diventato interessante.                   この本は面白くて来た。
 
Questa forma si può usare anche con la Tekei dei verbi, anche se in italiano è traducibile solo con un aggettivo:

X diventa aggettivo.                                                 X+Verbo Tekei +来る

Vediamo l’esempio seguente col verbo 晴れる ( pronunciaはれる) che significa “essere soleggiato”, “essere chiaro”:
Domani diventa chiaro.                                            明日は()れて来る。