martedì 4 novembre 2014

Giapponese ( Lezione 21): I numeri


Il sistema di numerazione giapponese non è banale, oltre allo sforzo di memoria per ricordarlo occorre imparare come usarlo assieme ai contatori e come posizionarlo nella frase.

I numeri giapponesi sono divisi  in una serie cinese e serie giapponese, che hanno gli stessi kanji di base, ma diversa pronuncia. La serie cinese ha la lettura  “on” mentre la giapponese quella “kun”. Cerchiamo di capire le differenze che ci sono andando oltre la mera elencazione delle pronunce e dei kanji.

Contatori
Il concetto di contatore può sembrare nuovo, ma in realtà è usato anche in italiano. Ad esempio nella frase “due piatti di riso” la parola “piatti” è il contatore e in questo caso è opportuno specificare cosa si conta. I giapponesi mettono il contatore anche dove non strettamente necessario. A esempio dire “Due persone giapponesi” “ o due giapponesi”  in italiano è corretto in entrambi in casi, mentre in giapponese è meglio specificare che stiamo contando delle “persone”.
Oppure se ad esempio se sto contando quanti canarini ho nella gabbia, al numero devo associare il kanji contatore degli uccelli e poi devo anche specificare che si tratta di canarini.

Per prima cosa vediamo una lista non esaustiva di contatori di varia natura. Alcune son parole già viste e comunemente usate. I contatori sono per la maggior parte di origine cinese e vanno usati con la serie cinese.
Persone                                 (にん)
Questo contatore presenta delle eccezioni eufoniche per i primi due termini:

·       Una persona: 一人 (ひとり)
·       Due persone: 二人 (ふたり)
Animali piccoli                       (ひき)
Animali grandi                       (とう)
Uccelli                                    ()
Fogli, copie                            ()
Contenitori per liquidi           (はい)
Navi, barche                          (せき)
Brani musicali                        (きょく) 
Eventi, fatti, volte                (かい)(giapponese ), () (cinese)
Paia di scarpe o calze        (そく)
Tatami                                   (じょう)
Oggetti piatti                         (まい)
Oggetti meccanici                 (だい)
Oggetti lunghi, cilindrici       (ほん)
Case, costruzioni                   (けん)
Vestiti                                    (ちゃく)
Libri, riviste                          (さつ)
Aerei                                      ()
Barche                     隻 doppia pronuncia : (せき), (そう)
Età                                         (さい)
Età (nelle domande)             (さい)
Contatore jolly                      ()
Lettere                                  (つう)
Volte                                     ()   ( contatore giapponese)

Sono poi da considerare dei contatori le unità di misura, di tempo e denaro, eccone alcuni.
Anni                                       (とし) 
Ore                                        時間(じかん),  
Metri                                      メトル
Yen                                  (えん)

Serie Giapponese
La serie giapponese nel parlato comune si limita ai primi 10 numeri . Si può presentare come sostantivo o come aggettivo, e in base a questo può cambiare il suo utilizzo nella frase. Alcune considerazioni:
·       Può essere accompagnata da contatori di origine giapponese ma si può usare benissimo anche senza;
·       Può essere presente o meno la particella tra numero e contatore.

Di seguito vediamo la forma sostantivale:


1          一つ  [ひとつ]
2          二つ  [ふたつ]
3          三つ  [みっつ]
4          四つ  [よっつ]
5          五つ  [いつつ]
6          六つ  [むっつ]
7          七つ  [ななつ]
8          八つ  [やっつ]
9          九つ  [ここのつ]
10              [とお]
100            [もも]
1000          []
10000       [よろず]


Lo schema per l’utilizzo della forma giapponese sostantivale può variare.  La prima forma prevede l’oggetto contato seguito dalla particella del caso ( ad esempio se è un complemento oggetto) e poi dal numero. In questo caso non usiamo il contatore

Oggetto + particella del caso + numero giapponese + verbo ( SENZA CONTATORE)

Ecco alcuni esempi.
Ho comprato due libri.                                  (ほん)(ふた)()いました。
Ho comprato 9 mele.                                     林檎(りんご)(ここの)()いました。
Ho comprato due scatole.                              (はこ)(ふた)()いました。
Due caffè per favore.                                     コーヒーを二つください。
Due hamburger e patatine, per favore.      ハンバーガーを二つ、ポテトを一つおねがいします。
Una cola per favore.                                      コーラを一つおねがいします。
Ho un problema.                                   問題(もんだい)(ひと)つあります。
Gli ultimi tre esempi sono delle forme cordiali con cui ci si rivolge ai camerieri, ed il verbo è sottinteso.
In alternativa possiamo invertire numero ed oggetto contato, tenendo presente che la particella del caso segue sempre l’oggetto. In questo caso tra numero ed oggetto si inserisce la particella :

Numero giapponese +の +oggetto + particella del caso+ verbo ( SENZA CONTATORE)

5 libri                                                 つの
A colazione mangio un uovo.           朝食つのを食べます。


Ho visto 4 stelle cadenti.                      四つの流れ星を見ました。

La forma aggettivale della serie giapponese si ottiene togliendo e si usa in parole composte con contatori di origine giapponese, quindi tra contatore ed oggetto non ci sono particelle ma è come se fosse una unica parola.

1            [ひと]
2            [ふた]
3            []
4            []
5            [いつ]
6            []
7            [なな]
8            []
9            [ここの]
10          [とお]

Con la serie giapponese dobbiamo usare contatori di origine giapponese, vediamo ad esempio  quello che indica le volte  (かい) abbinato ad esempio al numero 7. Avremo quindi七回 che si legge  (ななかい).
Numero giapponese +oggetto + particella del caso+ verbo

Ecco una frase:
Sono andato sette volte.         七回(ななかい)行きました。

Infine esiste una forma detta enumerativa, ma è usata raramente: ad esempio è usata per formare i nomi dei giorni dei mesi:
1            []
2            []
3            []
4            []
5            [いつ]
6            []
7            [なな]
8            []
9            [ここの]
10          []
Numeri - Serie Cinese
La serie cinese è utilizzata in parole composte con nomi di origine cinese fino al numero 10, oltre è utilizzata anche con parole di origine giapponese.


0           [ゼロ]
1            [いち]
2            []
3            [さん]
4            [し、よ、よん]
5            []
6            [ろく]
7            [しち,なな]
8            [はち]
9            [く、きゅう]
10          [じゅう]  Contatore delle decine
100        [ひゃく]  Contatore delle centinaia
1000      [せん]      Contatore delle migliaia
10000   [まん]      Contatore delle decine di migliaia



Avrete notato che alcuni numeri hanno una doppia pronuncia, che si rifà alla serie giapponese. Nel caso del numero 4 e del numero 7 si preferisce utilizzare la seconda tra quelle indicate perché può essere confuso ed associato alla parola “morte”, per cui essendo i giapponesi un po’ superstiziosi, optano per la seconda pronuncia.


Bisogna stare attenti alle eccezioni eufoniche,  cioè le regole di pronuncia che vengono modificate in base alla associazione numero-contatore:



300      三百  [さんびゃく]
600      六百  [ろっぴゃく]
800      八百  [はっぴゃく]
3000    三千  [さんぜん]
8000    8千  [はっせん]


Dopo il numero 11 di solito si usano i numeri arabi, a meno che non sia una scrittura verticale, in tal caso l’utilizzo dei kanji è obbligatorio.  Nel post utilizzeremo i kanji per prendere confidenza con i numeri. La regola per formare i numeri è semplice, bisogna scrivere prima la cifra e poi il contatore delle unità. Ad esempio il numero 15 sarà indicato col numero 1, seguito dal contatore delle decine, seguito da 5. Il numero 115 sarà indicato col numero 1 seguito dal contatore delle centinaia, seguito dal numero 1, seguito dal contatore delle decine, seguito da 5. Vediamo alcuni esempi pratici per capire meglio il meccanismo.



11                   十一                                       じゅういち

37                    三十七                                   さんじゅうなな

568                  五百六十八                           ごひゃくろくじゅうはち

1703                千七百三                               せんななひゃくさん

3456                三千四百五十六                   さんぜんよひゃくごじゅうろく

56423              五万六千四百二十三           ごまんろくせんよひゃくにじゅうさん

128500            十二万八千五百                   じゅうにまんはっせんごひゃく

2745000          二百七十四万五千               にひゃくななじゅうよまんごせん

37250600        三千七百二十五万六百       さんぜんななひゃくにじゅうごまんろっぴゃく




Vediamo ora le varie costruzioni possibili con la serie cinese.



Numero + + oggetto  (SENZA CONTATORE)



In questa costruzione, abbiamo prima il numero seguito dalla particella e dall’oggetto:

Undici mele.                                                  十一の林檎(りんご)



Vediamo una frase di senso compiuto:



Ho mangiato undici banane.                         十一(じゅういち)バナナ(ばなな)()べました。



Numero + contatore + + oggetto



Un anatra.                                                      一羽(いちわ)のあひる。

6 piatti.                                                          六枚(ろくまい)(さら)

8 studenti.                                                      八人(はちにん)学生(がくせい)

5 alberi.                                                         五本(ごほん)()

Il resto è 30 yen.                                            三十円(さんじゅうえん)のお(かえ)しです。




Numero + contatore + verbo



Questa costruzione è usata soprattutto con le unità di misura e di tempo e dove non occorre specificare l’oggetto. Notate infatti la differenza tra la frase:

Il resto è 30 yen.                                            三十円(さんじゅうえん)のお(かえ)しです。



E la seguente, dove non specifichiamo a cosa è riferito il prezzo:

Sono 450 yen.                                                四百五十円(よんひゃくごじゅうえん)です。



Cinque ore.                                                 五時間。

Sei anni.                                                         六年。


L’altezza del monte Fuji è 3778 metri   富士山(ふじさん)(たか)さは三千七百七十八(さんぜんななひゃくしちじゅうはち)メトルです。

In tutto sono 970 yen.                                               全部(ぜんぶ)九百七十円(きゅうひゃくしちじゅうえん)です。

Questa stanza misura 10 tatami.       この部屋(へや)十畳(じゅうじょう)です。

Col treno occorrono circa 4 ore.                     電車(でんしゃ)四時間(よんじかん)くらいかかります。

Ho aspettato circa 10 minuti.                                   (じゅう)(ぶん)ほど()ちました。

Questo film dura circa 2 ore.                          この映画(えいが)はやく二時間(にじかん)です。

Quel bambino ha 10 anni.                               あの子供(こども)(じゅう)さいです。


Te l’ho già detto 3 volte.         もう三回(さんかい)()いました。

Dall’aeroplano sono scese circa 200 persone.  飛行機(ひこうき)から二百人(にひゃくにん)くらい()りました。



Numero + contatore +  oggetto + particella + verbo



Consideriamo ad esempio, il kanji  人 (lettura にん) che è il contatore delle persone:



Ho 5 bambini.                                               五人子供(ごにんこども)がいます。

Ho 3 bambini maschi.                                               三人(さんにん)(おとこ)()がいます。

Ho una bambina femmina.                            一人(ひとり)(おんな)()がいます。



Numero + contatore+ + oggetto + particella + verbo



3 aerei.                                                                       三機(さんき)飛行機(ひこうき)     *In questo caso 一匹 è una eccezione eufonica che si legge いっぴき

Un elefante indiano.                                      一頭(いちとう)のインド(ぞう)

Un gatto nero.                                                一匹(いっぴき)(くろ)(ねこ)

Ci sono 150 studenti giapponesi.                  百五十人(ひゃくごじゅうにん)日本人学生(にほんじんがくせい)がいます。

Ho comprato 3 paia di calze.                        山賊(さんぞく)靴下(くつした)()いました。

Si vedono 3 barche.                                       三隻(さんせき)()()()えます。

Lui ha due automobili.                                  (かれ)二台(にだい)(くるま)()っています。

Ho comprato 3 pietre di giada.                     三個(さんこ)のひすいを()いました。



Oggetto+ particella + numero + contatore + verbo



A scuola c’erano 4 insegnanti.                      学校(がっこう)には先生(せんせい)四人(よんにん)いました。

5 francobolli da 80 yen e 3 cartoline, per favore. 八十円(はちじゅうえん)切手(きって)を五枚と葉書(はがき)三枚(さんまい)ください。

Ho comprato 3 libri.                                      本を三冊(さんさつ)買いました。

Ho 2 cani.                                                      (いぬ)二匹(にぴき)います。

Sopra il tavolo ci sono 6 libri.                      (つくえ)(うえ)(ほん)二冊(にさつ)あります。

Ho due libri di giapponese.                           日本語(にほんご)(ほん)二冊(にさつ)あります。

Tre copie di questo documento, per favore. この書類(しょるい)を三部ください。

Ho comprato un vestito rosso.      (あか)(ふく)一着買(いちちゃくか)いました。

A casa mia ci sono due gatti.                        私の家に猫が二匹います。

Nella mia famiglia siamo 5 persone.                       私の家族に五人います。

Nel parco ci sono 5 bambini.                        公園に子供が五人います。

Oggi ho scritto 2 lettere.                              今日(きょう)手紙(てがみ)二通書(につうか)きました。


 

Eccezioni eufoniche coi suffissi



Alcune  modifiche alla pronuncia si possono presentare nelle combinazioni tra numeri e contatori. L’ultima sillaba dei numeri  , , , , , , si fonde a volte con la sillaba del sostantivo che segue.

  
Numeri Ordinali


I numeri ordinali si possono ottenere sia dalla serie giapponese che da quella cinese.



Per la serie giapponese basta aggiungere alla fine 目  (pronuncia , è l’ideogramma che significa “occhio”).

Primo                                                 一つ目

Secondo                                             二つ目

Terzo                                                  三つ目

E così via…



Ed ecco un esempio:

La prima strada.                                一つ目に道



I numeri ordinali “cinesi” sono formati aggiungendo alla serie cinese il contatore  番 (ばん), 番目  (ばんめ) oppure far precedere al numero la parola (だい), oppure una combinazione delle tre.

Quindi “primo” si potrà dire:



一番                                                (いちばん)

一番目                                            (いちばんめ)

第一                                                (だいいち)

第一番                                            (だいいちばん)

第一番目                                        (だいいちばんめ)



Secondo libro.                                                                       だい二本。

La prima persona.                                                     一番の人。

Sono il primo della classe.                                        (わたし)はクラスで一番(いちばん)学生(がくせい)です。



Attenzione!  Quando i  numeri sono seguiti da un contatore, l’ordinale si forma aggiungendo alla fine o all’inizio.

Ad esempio: primo anno s potrà scrivere  一年目 oppure第一年.


Avverbi approssimativi


Esistono vari avverbi per indicare un tempo od una quantità approssimata:        

            ぐらい

             ほど

             やく 

I primi due sono posposti al numero ed all’eventuale contatore, mentre やく si colloca prima del numero.

Circa 5 minuti.                                                          五分(ごぶ)ぐらいです。

Fino alla stazione impieghi circa 10 minuti.             (えき)まで十分(じっぷん)ほどかかります。

Questo film dura circa 2 ore.                                    この映画(えいが)はやく二時間(にじかん)です。

Ho aspettato circa 10 minuti.                                   (ぶん)ほど()ちました。

Col treno occorrono circa 4 ore.                               電車(でんしゃ)四時間(よんじかん)くらいかかります。

Domande



Per le domande sulle quantità vedere la lezione 28.



 Elenco di numeri



Per elencare una serie di numeri, gli stessi possono essere separati da virgole e l’ultimo  è seguito dal contatore.





Ho 2-3 amici.                                                友達がが二、三人います。



Per un elenco di oggetti diversi, valgono le regole già viste nella lezione 20.

5 francobolli da 80 yen e 3 cartoline, per favore. 八十円(はちじゅうえん)切手五枚(きってごまい)葉書(はがき)三枚(さんまい)ください。


Nessun commento:

Posta un commento